I monitor curvi sono migliori?

Finora, il 2021 ha dimostrato di essere l'anno del monitor curvo. Sono ovunque. Nei negozi, online, e ad abbellire le scrivanie di tutto il mondo.

Il monitor curvo è innegabilmente affascinante. Ma gli schermi curvi sono effettivamente migliori della vecchia alternativa a schermo piatto?

Questa è la domanda che esamineremo oggi. I monitor curvi sono una nuova tecnologia, ma stanno rapidamente diventando una tendenza tecnologica in crescita.

Si tratta di un caso di stile sopra la sostanza o i monitor curvi sono un vero upgrade?

Sempre più acquirenti scelgono i monitor curvi rispetto a quelli piatti. Se stai pensando di fare il passaggio, allora sei arrivato nel posto giusto.

Discuteremo tutto quello che c'è da sapere sui monitor curvi. I pro, i contro e la domanda fondamentale: curvo o piatto?

Quindi, senza ulteriori indugi, cominciamo!

Cos'è un monitor curvo?

I monitor curvi sono aumentati in popolarità negli ultimi anni. Un monitor curvo è proprio come il monitor standard di un computer. L'unica differenza è la curvatura. Diversi monitor sono disponibili con diversi livelli di curvatura. La curvatura è misurata con una valutazione "R". Più basso è il valore R, maggiore è il livello di curvatura. I livelli di curvatura più comuni sono 1800 R, 3000R e 400R. Anche se si possono trovare monitor curvi più piccoli, la maggior parte dei monitor curvi sono sul lato più grande. E questo per una buona ragione. Per ottenere il pieno effetto della curvatura, vorrai uno schermo di almeno 32 pollici.

Monitor curvi contro monitor piatti: qual è la differenza?

La differenza principale tra i monitor curvi e quelli piatti è l'immersione. I monitor curvi sono specificamente progettati per fornire agli utenti esperienze più coinvolgenti e confortevoli. I monitor curvi utilizzano tecnologie di percezione oculare per ricreare esperienze visive coinvolgenti e reali in tre dimensioni. Dopo tutto, nel mondo reale, non vediamo le cose su uno schermo piatto. I monitor curvi ci danno l'impressione di avere una visione periferica mentre usiamo i nostri dispositivi.

A parte l'esperienza visiva in sé, i monitor curvi e quelli piatti sono molto simili. Dal punto di vista tecnico, sono quasi identici. Usano gli stessi ingressi e condividono le stesse capacità di risoluzione. Scegliere tra un monitor curvo e uno piatto è puramente una questione di preferenze. Se hai lo spazio sulla tua scrivania per un pezzo di grandi dimensioni, allora un monitor curvo potrebbe fare al caso tuo. Se sei a corto di spazio, allora uno schermo piatto sarà probabilmente più conveniente. Alla fine della giornata, avrai comunque tutte le caratteristiche di cui hai bisogno qualunque sia il tipo di monitor che sceglierai.

I vantaggi dei monitor curvi

Quando si tratta di esperienza utente, i monitor curvi offrono alcuni grandi vantaggi. E questo è probabilmente il motivo per cui gli schermi curvi stanno diventando sempre più popolari tra gli appassionati di giochi. Un monitor curvo vi farà immergere in un gioco in un modo più realistico e pieno d'azione, offrendovi l'illusione di avere una visione periferica. Ma non è tutto. A parte l'immersione, gli schermi curvi sono ottimi per eliminare la distorsione, offrendo un campo visivo più ampio, e sono effettivamente migliori per i tuoi occhi.

Bye bye distorsione

I monitor a schermo piatto sono stati a lungo associati alla distorsione visiva. Fortunatamente, la distorsione è ridotta al minimo su uno schermo curvo. Questo perché gli schermi curvi proiettano la luce direttamente verso l'utente. Gli schermi piatti d'altra parte dirigono la luce in linea retta (oltre lo spettatore) creando così la distorsione dell'immagine.

Bye bye affaticamento degli occhi

Sapevi che gli schermi curvi sono in realtà più gentili per i nostri occhi? È vero. Poiché gli schermi curvi dirigono la luce verso l'utente, ciò significa che i nostri occhi sono in grado di prendere le immagini di fronte a noi senza troppo sforzo. I grandi schermi piatti, invece, spesso superano il nostro campo visivo naturale. Quando cerchiamo di assorbire tutte queste informazioni, naturalmente affatichiamo i nostri occhi.

Saluta un campo visivo più ampio

La ragione per cui gli schermi curvi offrono esperienze così coinvolgenti è perché offrono un campo visivo molto più ampio delle loro controparti a schermo piatto. Questo è particolarmente vero se si opta per un monitor curvo ultrawide. Questi schermi ultrawide sono allungati orizzontalmente, il che in realtà accentua l'esperienza immersiva dell'uso di uno schermo curvo.

Sfide comuni associate ai monitor curvi

I monitor curvi non comportano alcun tipo di curva di apprendimento. Tuttavia, ci sono alcune piccole sfide che si possono incontrare se si fa il passaggio dal piatto al curvo. Prima di tutto, i monitor curvi sono costosi. Anche se i loro prezzi sono scesi dal loro ingresso iniziale sul mercato, gli schermi curvi sono ancora significativamente più alti nel prezzo rispetto alle loro controparti a schermo piatto. E più grande è il monitor, più ci si deve aspettare di spendere. Dovrai essere disposto a sborsare tra i 300 e i 1000 euro.

A parte il prezzo, dovrai essere preparato a installare il tuo nuovo monitor con un po' più di cura di quanto tu sia abituato a fare. Gli schermi curvi possono essere difficili da montare - specialmente se hai intenzione di montarlo su una parete. Se hai intenzione di mettere il tuo nuovo monitor su una scrivania, avrai bisogno di molto spazio. Potresti anche voler considerare dove posizionare la tua postazione di lavoro. Gli schermi curvi sono inclini all'abbagliamento in certe fonti di luce. Assicurati che il tuo schermo sia angolato in modo da mitigare questo fastidio.

A parte questi problemi minori, i monitor curvi non offrono ulteriori problemi tecnici. Come abbiamo già detto, un monitor curvo è solo un monitor piatto sotto mentite spoglie. Quindi non resta che scegliere lo schermo perfetto per te!

Come scegliere un monitor curvo

Quando si tratta di scegliere il tuo perfetto monitor curvo, è importante considerare quanto spazio hai a disposizione per ospitare la curvatura dello schermo. Dovrai anche decidere esattamente quanta curvatura vuoi, il livello di risoluzione di cui hai bisogno e alcuni aspetti pratici come le porte di visualizzazione e gli altoparlanti. Pensa attentamente a quanta curvatura vuoi effettivamente.

Non tutti i monitor curvi hanno lo stesso grado di curvatura. Alcuni offrono una curvatura dolce. Altri fanno un arco abbastanza stretto. Non c'è una risposta giusta o sbagliata. Vale la pena provare alcune opzioni per vedere cosa è più comodo per te. Considera quanto vicino allo schermo sei destinato a sederti e quanto coinvolgente vuoi che sia la tua esperienza.

Cosa cercare in un monitor curvo

Quindi, hai deciso di aggiornare il tuo monitor per un'esperienza più coinvolgente. Questa è una grande notizia. Ma quale monitor è giusto per te? Ci sono tonnellate di monitor curvi sul mercato oggi che variano in prezzo, dimensioni, risoluzione e curvatura. La scelta può essere un po' opprimente.

Raccomandiamo di fare molte ricerche prima di entrare nella tana del leone. Può essere utile leggere le recensioni dei clienti reali per vedere se il tuo schermo preferito è stato all'altezza delle aspettative degli altri clienti o se è stato inferiore. È anche importante sapere esattamente cosa stai cercando.

I monitor curvi variano in profondità, dimensioni, risoluzione e curvatura. Ma uno schermo piccolo non è necessariamente peggiore di uno schermo grande, e una curva profonda non è automaticamente superiore a una curva dolce. Si tratta solo di capire cosa funziona meglio per te.

Per aiutarti a iniziare, abbiamo identificato alcune delle caratteristiche principali da cercare in un monitor curvo.

  1. La curva perfettaQuanta

    curvatura cerchi? Questo è probabilmente il fattore più importante da considerare quando si acquista un monitor curvo. Dopo tutto, la curva è ciò di cui si tratta, giusto? Non prendere la curva più profonda disponibile solo perché puoi.

    Provane alcuni per vedere quale esperienza visiva ti piace di più. Tutto questo si riduce alle preferenze personali. In generale, maggiore è la curvatura, più coinvolgente è l'esperienza. Quindi, se sei un giocatore incallito, una curva profonda potrebbe essere perfetta per te. Se invece userai il tuo monitor principalmente per lavoro, allora una curva dolce potrebbe essere migliore.

  2. Risoluzione dello schermoSe

    stai investendo in un monitor curvo non accontentarti di qualcosa di meno della risoluzione Full HD. Per un'esperienza d'immagine ancora più nitida, un monitor curvo 4k è garantito per abbagliare.

  3. Dimensioni dello schermoLe

    dimensioni del monitor sono importanti, ma non c'è una risposta giusta o sbagliata qui. Si tratta solo di trovare un monitor curvo che si adatti bene al tuo spazio. Ricorda che i monitor curvi occupano un po' più spazio delle loro controparti piatte. Quindi potresti non voler optare per uno schermo troppo grande se non hai molto spazio a disposizione.

Curvare o non curvare?

Allora, cosa sarà?

Curvare o non curvare, questa è la domanda. Se stai cercando di migliorare il tuo ambiente di lavoro e alleviare l'affaticamento degli occhi, o godere di un'esperienza di gioco veramente coinvolgente, allora un monitor curvo potrebbe essere perfetto per te.

Che tu stia cercando una curva dolce o un arco serio, è sempre meglio provare alcune opzioni prima di acquistare. Gli schermi curvi sono super chic. Ma non è tutto ciò che hanno da offrire. Qualunque schermo tu scelga, l'aggiornamento a un monitor curvo promette un sacco di vantaggi fantastici.

Acquista i prodotti correlati