AR, VR, MR e Tango

La realtà aumentata (AR), la realtà virtuale (VR) e la realtà mista (MR) stanno ricevendo molta attenzione in questi giorni. Nuovi usi di queste tecnologie - sia pratici che divertenti - emergono ogni anno. Tra gli ultimi dispositivi abilitati all'AR ci sono gli smartphone che usano piattaforme come Tango o ARCore di Google per percepire l'ambiente circostante e migliorare la vista della fotocamera con una serie di caratteristiche utili o divertenti.

Cos'è la realtà aumentata?

La realtà aumentata (AR) è una tecnologia che arricchisce il mondo reale con informazioni e media digitali. Lo fa, in tempo reale, sovrapponendo modelli 3D, video o altri dati alla vista della fotocamera di uno smartphone, tablet, PC o altro dispositivo collegato.

Ci sono tre categorie principali di realtà aumentata: visori, browser e giochi. Ogni forma di AR comporta l'integrazione in tempo reale di informazioni digitali con video dal vivo o con l'ambiente dell'utente.

La realtà aumentata può essere usata su tutti gli schermi e i dispositivi connessi, compresi i PC e le TV connesse con webcam, e ci sono centinaia di applicazioni che utilizzano l'AR. Su smartphone e tablet, è stato detto che l'AR è come una "finestra magica", mentre su occhiali e lenti collegate, alcuni dicono che l'AR è come essere un personaggio di un film.

Cos'è la realtà virtuale?

La realtà virtuale è una simulazione o ricreazione generata dal computer di un ambiente o di una situazione della vita reale. Immerge l'utente facendolo sentire come se stesse vivendo la realtà simulata in prima persona, principalmente stimolando la sua vista e l'udito.

La VR si ottiene tipicamente indossando una cuffia dotata di VR e viene usata in modo prominente in due modi diversi:

  • Creare e migliorare una realtà immaginaria per il gioco, l'intrattenimento e il divertimento (come i giochi video e per computer o i film in 3D). Esempio: Giochi che utilizzano display montati sulla testa.
  • Migliorare l'addestramento per ambienti di vita reale creando una simulazione di eventi reali in cui le persone possono esercitarsi in anticipo. Esempio: Simulatori di volo per piloti.

La realtà virtuale è possibile attraverso un linguaggio di codifica noto come VRML (Virtual Reality Modeling Language). VRML può essere usato per creare una serie di immagini e specificare i tipi di interazioni che sono possibili per esse.

Cos'è la realtà mista?

La realtà mista (MR) combina immagini del mondo reale con miglioramenti di realtà virtuale/aumentata per creare nuovi ambienti virtualizzati dove persone e oggetti reali possono coesistere con quelli digitali. Come la VR, la MR è tipicamente presentata usando una tecnologia immersiva come una cuffia per circondare virtualmente l'utente con l'ambiente reale/digitale fuso e permettergli di interagire con esso.

La MR è talvolta chiamata realtà ibrida. Le prime implementazioni di MR erano in gran parte per scopi di intrattenimento, come ad esempio per posizionare un giocatore all'interno di un ambiente di gioco digitale. Usi più pratici della MR sono stati sviluppati per l'uso nella vendita al dettaglio (permettendo agli acquirenti di esaminare e selezionare i prodotti dagli scaffali dei negozi virtuali), nell'istruzione (scenari di apprendimento avanzati), e nell'industria (simulazioni di fabbrica, team building a distanza, ecc.)

Qual è la differenza tra AR, VR e MR?

La differenza tra queste tecnologie può essere riassunta in questo modo:

  • La VR offre una ricreazione digitale di un ambiente di vita reale
  • L'AR fornisce elementi virtuali come sovrapposizione o miglioramento del mondo reale.
  • MR offre sia elementi virtuali che aumentati in un ambiente combinato reale-digitale

L'AR migliora le esperienze aggiungendo componenti virtuali come immagini digitali, grafica o sensazioni come un nuovo livello di interazione con il mondo reale. Al contrario, la VR crea la propria realtà che è completamente generata e guidata dal computer. MR è un mix di entrambi.

La realtà virtuale è di solito consegnata all'utente attraverso un controller montato sulla testa o tenuto in mano. Questa apparecchiatura connette gli utenti all'ambiente virtuale e permette loro di controllare e navigare le loro azioni in un modo che ha lo scopo di simulare il mondo reale.

La realtà aumentata sta trovando un uso crescente nei dispositivi mobili come computer portatili, smartphone e tablet, dove può cambiare il modo in cui il mondo reale e le immagini digitali generate dal computer e la grafica si intersecano e interagiscono.

Cos'è il tango?

La piattaforma Tango si basa sull'hardware di uno smartphone - comprese le nuove telecamere di rilevamento della profondità e del movimento - per percepire accuratamente i dintorni immediati dell'utente e consentire l'aggiunta di contenuti pertinenti di realtà aumentata o altri miglioramenti. Il contenuto AR abilitato da Tango potrebbe includere qualsiasi cosa, dalle misure della stanza e le frecce direzionali ad ambienti di gioco complessi o impostazioni di interior design.

Tango è stato sviluppato da un team speciale di Google, che stava cercando nuovi modi per rendere i dispositivi location-aware in ogni ambiente (in altre parole, senza fare affidamento sul GPS). La soluzione hardware/software risultante combina nuove capacità di percezione della profondità e di rilevamento del movimento con programmi di "area learning" che creano e mantengono ricche mappe di dati dello spazio fisico vicino.

Lenovo ha rilasciato il primo smartphone commerciale al mondo dotato di Tango, il Lenovo Phab 2 Pro con uno schermo da 6,4 pollici e 64 GB di memoria interna. All'epoca, i nuovi possessori del Phab 2 Pro sono stati incoraggiati a testare le funzioni abilitate a Tango del dispositivo in alcuni negozi Lowe's Home Improvement, dove un'app sviluppata dall'azienda poteva mostrare approssimazioni visive AR di progetti di miglioramento della casa o disegnare percorsi virtuali con frecce per condurre gli utenti a trovare particolari prodotti su specifici scaffali.

Nel 2018, Google ha annunciato di aver cessato l'ulteriore sviluppo di Tango a favore della sua nuova piattaforma ARCore. Come Tango, ARCore cerca di consentire sovrapposizioni di contenuti migliorati (ora spesso chiamati "realtà mista" per riconoscere i molti tipi di miglioramenti della realtà che sono possibili oggi), ma senza richiedere hardware specializzato.

Acquista i prodotti correlati