Come calibrare il tuo monitor

Molti di noi semplicemente non si rendono conto che gli schermi dei nostri computer devono essere calibrati di tanto in tanto per mantenerli in perfetta efficienza. Questo perché, nel tempo, i monitor possono perdere il controllo. Se pensi che l'immagine sul tuo schermo non sia più quella di una volta, i tuoi occhi probabilmente non ti stanno ingannando. È probabile che sia il momento per una calibrazione.

Fortunatamente, è abbastanza semplice calibrare qualsiasi monitor a casa in pochi semplici passaggi. Non è necessario sopportare una luminosità sbilanciata o immagini di scarsa qualità. Allo stesso modo, è probabile che non ci sia nulla di gravemente sbagliato nel tuo schermo. Imparando a calibrare, risparmierai molto tempo e denaro in costose riparazioni o sostituzioni.

In questo articolo ti insegneremo tutto sulla calibrazione. Perché è importante? Come puoi sapere se il tuo monitor ha bisogno di essere calibrato? E, ultimo ma certamente non meno importante, come calibrare il tuo monitor.

Quindi, senza ulteriori indugi, iniziamo.

Avrai uno schermo cristallino in pochissimo tempo.

Che cos'è la calibrazione?

La calibrazione è il processo di ottimizzazione della resa cromatica dello schermo. A volte, nel tempo, i monitor possono perdere il controllo. La calibrazione è solo il processo per riportare il display del monitor allo standard di fabbrica. La calibrazione comporta la regolazione di impostazioni visive come luminosità e contrasto per ridurre la distorsione e le imprecisioni dell'immagine.

La calibrazione del colore è molto importante. Soprattutto se il tuo lavoro coinvolge immagini, grafica o foto. Se il tuo monitor non è calibrato correttamente, ciò che vedi sullo schermo probabilmente non è accurato come potrebbe essere. Gli scuri possono apparire più scuri e le luci possono apparire più chiare, ad esempio.

Le immagini sugli schermi dei nostri computer sono costituite da singoli pixel. E ogni pixel è una combinazione di rosso, blu e verde. Questi tre colori vengono combinati in quantità variabili per creare i colori specifici necessari per visualizzare accuratamente un'immagine. Quando un display è calibrato correttamente, l'immagine avrà sempre lo stesso aspetto. Senza calibrazione, le immagini potrebbero essere alterate.

Esistono molti modi per calibrare un monitor. Potresti portarlo da un professionista. Potresti investire in un calibratore hardware designato. Oppure (e questo è ciò di cui parleremo oggi) puoi utilizzare l'applicazione di calibrazione integrata del tuo computer per regolare manualmente le impostazioni di visualizzazione del monitor e l'output del colore.

Segni necessari per calibrare il monitor

Con il tempo tendiamo a smettere di notare le cose. E questo è uno dei motivi principali per cui così tanti di noi dimenticano o non pensano mai di calibrare i display dei nostri monitor. A meno che tu non sia seriamente in gamba, è probabile che non noterai nemmeno il graduale degrado di colore, luminosità, bagliore e tono.

Ma c'è tutto bene.

I segnali che indicano che lo schermo deve essere calibrato includono:

  • Un effetto "sbiadito"
  • Eccessivo bagliore
  • Eccessivo ombra
  • Gradazione del colore
  • Sovrasaturazione in immagini/video In

caso di dubbio, calibrare. Rimarrai stupito dai risultati.

Vantaggi della calibrazione del monitor La

calibrazione regolare del proprio monitor offre alcuni grandi vantaggi. Soprattutto se sei una persona che passa molto tempo a lavorare con immagini e foto. È importante che il display del monitor sia calibrato per ottenere ritocchi e modifiche accurati delle foto.

I vantaggi includono:

Maggiore precisione del colore

Uno dei motivi principali per calibrare un display è recuperare la precisione del colore ottimale. Mostra le impostazioni della stanza non durano per sempre. Dovrai calibrare regolarmente il monitor per mantenere la massima precisione del colore. È anche importante calibrare lo schermo ogni volta che lo sposti in una posizione diversa.

Prestazioni ottimizzate La

calibrazione mantiene livelli di prestazioni ottimali. Le calibrazioni predefinite sono ottime per la maggior parte di noi, ma se hai esigenze specialistiche (ad esempio se sei un grafico o un fotografo), probabilmente vorrai apportare alcune modifiche.

Output delle immagini standardizzati

Se si desidera che i risultati delle immagini rimangano coerenti a colori, è essenziale calibrare regolarmente il monitor. Questo è l'unico modo per garantire che le immagini fornite siano di qualità costante.

Risparmio economico

Ultimo ma non meno importante, calibrare il monitor significa che ti servirà più a lungo. La maggior parte delle volte, anche se il tuo monitor sembra un po' fuori forma, non è necessario inviarlo al mucchio di rottami. La calibrazione gli darà una seconda possibilità di vita e ti farà risparmiare denaro nel processo.

È meglio per i tuoi occhi

Sapevi che la calibrazione del monitor può effettivamente aiutare a ridurre l'affaticamento degli occhi? L'affaticamento degli occhi è un problema comune in questi giorni, con sempre più persone che lavorano per lunghe ore davanti agli schermi dei computer. E un monitor mal calibrato potrebbe aumentare il problema. Se questo non è un motivo per calibrare, non so cosa lo sia!

Come calibrare il monitor: una guida passo passo La

calibrazione manuale del monitor è molto semplice. E quasi tutti noi avremo bisogno di farlo prima o poi. Per la maggior parte di noi una calibrazione manuale andrà bene. Questo approccio utilizza il software di calibrazione predefinito del computer per migliorare e regolare il bilanciamento del colore del monitor.

FASE 1: PREPARAZIONE

La prima fase prevede una preparazione di base. Cerca i segnali che indicano che il tuo monitor ha bisogno di calibrazione e, in caso di dubbio, fallo comunque! La calibrazione è particolarmente importante per i monitor ad alta risoluzione se si desidera beneficiare appieno dell'intera gamma di colori offerta.

FASE 2: PULIZIA

La calibrazione manuale prevede l'uso dei nostri occhi, quindi è importante spolverare e pulire rapidamente il monitor prima di iniziare il processo.

FASE 3: POSIZIONE

È importante che il monitor non sia esposto alla luce solare diretta durante il processo di calibrazione Puntare a un'illuminazione neutra lontano da qualsiasi luce artificiale o naturale diretta.

FASE 4: CONNESSIONE E RISCALDAMENTO

Collega il monitor a un laptop o computer utilizzando una porta display o un cavo HDMI. Quindi lascia riscaldare il monitor per circa 30 minuti, assicurandoti che non entri in modalità di ibernazione: potresti dover stare nelle vicinanze per far oscillare il mouse ed evitare che lo schermo si spenga.

FASE 6: DEFAULT

Prima di iniziare la calibrazione, riportare la risoluzione del monitor alle impostazioni predefinite. Per farlo su PC Windows, vai su Impostazioni > Sistema > Schermo > Risoluzione > Consigliata. Per fare ciò su Mac, vai a Preferenze di sistema> Display> scheda Display> predefinito per display.

FASE 7: CALIBRAZIONE

Infine, è il momento della calibrazione. Il processo varia a seconda che il monitor sia collegato a un PC o a un computer Mac. Ma non preoccuparti, ti mostreremo entrambe le opzioni separatamente.

Come calibrare un monitor utilizzando un PC

Se utilizzi un PC Windows, dovrai aprire lo strumento di calibrazione.

Digitare calibrare il colore del display nel menu di avvio e selezionare.

Se si utilizza una configurazione a doppio monitor, assicurarsi che lo strumento di calibrazione stia registrando il display corretto.

Se non l'hai già fatto, imposta il monitor sulle impostazioni di colore predefinite di fabbrica.

Rivedere l'esempio di Good Gamma e regolare la gamma del display utilizzando il dispositivo di scorrimento in modo che corrisponda.

Rivedere l'esempio di Buona luminosità e regolare la luminosità del display utilizzando il dispositivo di scorrimento in modo che corrisponda.

Rivedere l'esempio di Buon contrasto e regolare la luminosità del display utilizzando il dispositivo di scorrimento in modo che corrisponda.

Regola il bilanciamento del colore finché non diventa neutro.

Fare clic su Calibrazione precedente per rivedere i campioni prima e dopo la calibrazione.

Metodi di calibrazione alternativi L'

uso della nostra vista per calibrare i nostri monitor utilizzando le applicazioni di calibrazione integrate nel nostro computer è solitamente perfettamente adeguato. Tuttavia, ci sono alcuni svantaggi. Dopotutto, la vista umana non è affidabile al 100%. L'alternativa è un dispositivo di calibrazione. I dispositivi di calibrazione hanno un prezzo ma tendono a variare tra € 100 e € 200. Per molti di noi questo è un investimento non necessario, tuttavia per fotografi e designer professionisti probabilmente vale la spesa. Un dispositivo di calibrazione offrirà un'accurata profilazione del colore e un'anteprima prestampa. Ecco alcuni dei nostri preferiti:

  • Datacolor SpyderX Pro
  • X-Rite i1 Display Pro
  • Datacolor SpyderX Studio
  • X-Rite i1Display Studio
  • X-Rite i1Display Pro Plus

Calibra per un colore migliore

Qualunque cosa utilizzi il tuo monitor, che si tratti di un uso generale o di un rendering dell'immagine professionale , la calibrazione regolare è importante per mantenere lo schermo al meglio. La mancata calibrazione del monitor può causare immagini di scarsa qualità, distorsione e imprecisioni dei colori. La calibrazione del monitor è il modo migliore per mantenere un accurato bilanciamento del colore e un display nitido. Solo con una calibrazione regolare puoi sapere se ciò che stai vedendo è effettivamente ciò che vedono tutti gli altri. Qualunque sia la tua motivazione, vai là fuori e calibra il tuo monitor oggi!

Acquista i prodotti correlati